Perchè Cinquanta Stelle?

Le Stelle della Bandiera degli Stati Uniti

Sulla sinistra della bandiera, racchiuse in un piccolo riquadro dalla forma rettangolare e dal colore blu, compaiono disposte simmetricamente cinquanta piccole stelle ("stars"): ma cosa rappresentano?

Navigare Facile

Le cinquanta stelle non rappresentano altro che i cinquanta Stati confederati degli Stati Uniti; come detto, la bandiera subì importanti modifiche nel corso dei secoli seguendo di pari passo la storia del territorio che simboleggiava: alle origini, infatti, essa mostrava solamente tredici stelle e, all'aggiungersi degli altri Stati, arrivò alle attuali cinquanta in un arco di tempo che ha il suo inizio nel 1776.

Ecco dunque che, se sul finire del Settecento la bandiera possedeva tredici stelle, nei successivi ventitre anni ne aggiunse altre due per la nascita dello Stato di Kentucky e di Vermont; nel 1836 le stelle erano venticinque mentre si arrivò a trenta nel 1848. Il Nevada segnò la trentaseiesima stellina, il Colorado la trentottesima. Tra il 1908 e il 1912 la bandiera ne annoverava quarantasei grazie a Oklahoma.

Food

Con Arizona e Nuovo Messico si registrò l'aggiunta di altre due stelle e con l'Alaska, tra il 1959 e ll 1960, la bandiera degli Stati Uniti d'America restò ferma a quarantanove. Uno dei cambiamenti a noi più vicini risale invece alla metà del Novecento quando l'isola di Hawaii, posta nell'omonimo arcipelago, divenne il cinquantesimo Stato degli USA.

Le cinquanta stelle bianche risaltano per essere poste su sfondo blu, sul lato sinistro della bandiera dove essa è sorretta da un'asta; la bandiera rappresenta i diritti assicurati dalla Costituzione degli Stati Uniti e la libertà dell'intera Nazione.